social life

Come organizzare una vacanza perfetta con Booking.com

SEGUICI SU FACEBOOK!


Ti sei perso i nostri ultimi post?

Oggi voglio parlarvi di un argomento che credevo fosse arcinoto, ma che in realtà ho scoperto di recente essere tutt’altro che conosciuto – almeno nella dimestichezza di utilizzo – ad un pubblico anche giovane ed esperto nell’uso della Rete: il sito www.booking.com, probabilmente il più famoso portale per la prenotazione di hotel appartamenti o qualsivoglia altra soluzione per le nostre vacanze.

Booking “vanta” nella propria homepage quasi un milione (!) di strutture registrate, 92.000 destinazioni in 224 paesi (che in realtà a me risultano essere 196, ma non mi formalizzerei troppo…) e quasi 100 milioni di recensioni verificate.

Booking.com

Prenotare con Booking.com: un impegno assolutamente non vincolante

Da molti anni ormai prenoto con Booking, e se dovessi fornire un solo motivo per convincere ciascuno di voi a seguirmi in questo direi che la principale attrattiva del sito è la possibilità di prenotare senza alcun esborso immediato. Vi ricordate quando si telefonava all’albergo per prenotare le ferie? Ecco, il vaglia postale (che ai più giovani potrebbe risultare un binomio assolutamente oscuro) con cui si andava a confermare l’impegno è ormai cosa del passato.

La maggior parte delle soluzioni che Booking propone infatti prevede che la prenotazione avvenga con la semplice compilazione di un form in cui inserire i dati anagrafici, senza che venga richiesta alcuna caparra: questa possibilità – nelle tante situazioni che non ci vincolano ad acquistare il biglietto di un vettore quale l’aereo o la nave – lascia la libertà di decidere come comportarsi persino in prossimità della partenza. Nel caso di un imprevisto o di una qualunque situazione che impedisca di muoverci non avremo perso nulla.

Booking.com

Questo non è poco, anzi: si trovano altri siti importanti in Rete, ma quasi sempre fanno pagare una quota-percentuale sul servizio fornito che si attesta sul 10% e che non viene restituita se si rinuncia al viaggio.

Talvolta è richiesta la registrazione di una carta di credito a tutela dell’albergatore o del proprietario dell’appartamento, così che – in caso di mancata presentazione – questi possano avere un risarcimento del danno. State comunque tranquilli, perchè per ciascuna struttura sono ben specificate le condizioni di disdetta (entro quando farla gratuitamente o a quale penale si va incontro nel caso, appunto, di un “no show”).

Come procedere con una prenotazione

Verrò ora dimostrarvi quanto sia facile scegliere, nella miriade di ipotesi proposte dal sito, la destinazione e l’alloggio tramite Booking. Sin dalla homepage è possibile inserire la località e le date, così da fare una prima analisi delle possibilità che ci vengono prospettate. Per non farci mancare nulla, simuleremo una prenotazione in una località meravigliosa (e dal nome esotico) del cagliaritano: Villasimius. Il sito ci propone subito una prima scrematura: preferiamo un appartamento o un hotel, un bed&breakfast o una casa vacanze?

booking

Dato l’ok ci verranno segnalate le opzioni più interessanti, che potremo ottimizzare fornendo maggiori informazioni su di noi e sui nostri desideri: quanti siamo (adulti e/o bambini), quanto siamo disposti a spendere, quante stelle vogliamo che abbia la nostra sistemazione e molte altre.

booking

Quella che però, nel corso degli anni, ho verificato come la più importante (e che secondo me rappresenta il secondo grande pregio di questo sito) è la possibilità di ordinare le soluzioni in base al punteggio degli ospiti: poichè solo chi ha realmente soggiornato (e pagato tale soggiorno!) presso la struttura che si sta esaminando può esprimere il giudizio, state tranquilli che se la nostra opzione ha un punteggio superiore ad 8 con grande probabilità non andremo incontro a spiacevoli sorprese.

booking

Non dimentichiamo che la qualità costa, per cui spesso le scelte migliori sono anche quelle che presentano il prezzo più alto. Di contro potremo mettere in ordine gli alloggi anche partendo dal più economico, ma non mi sento di garantire sui risultati.

booking

Scegliere la struttura

Una volta trovata la struttura che più ci convince, possiamo scoprirne la localizzazione sulla cartina interattiva e poi, altro aspetto di fondamentale importanza, leggere le opinioni lasciate da chi vi ha soggiornato prima di noi: in questa sezione potremo capire fino in fondo pregi e difetti e procedere alla prenotazione davvero a cuor leggero.

booking

Ora ci tocca solo prenotare la stanza, scegliendo appunto tra l’opzione rimborsabile o non rimborsabile: io personalmente opto sempre per la prima perchè, come dicevo, tutela nel caso di sopravvenute difficoltà.

L’ultima schermata è quella in cui inserire i propri dati personali: qui ci verrà comunicato il giorno entro il quale non avremo alcun costo se ci dovessimo trovare nella condizione di dover disdire: ripeto che nulla, in questo momento, è dovuto. Eventuali richieste particolari (orario di check in o check out, per esempio) potranno invece essere subito inoltrate alla struttura.

A questo punto ci verrà data la conferma definitiva. Durante tale step potrebbe essere richiesto l’inserimento della famosa carta di credito “a garanzia”: non preoccupatevi perchè, salvo indicazione contraria (ipotesi statisticamente poco probabile), non verrà addebitato alcun costo, tant’è che potremmo persino usare una carta di credito prepagata a saldo zero. Verificate sull’email di aver ricevuto il numero di prenotazione e il codice pin, insieme ai recapiti (posta elettronica e telefono) e ad un riassunto di tutti i dati della nostra vacanza.

Booking.com: una certezza granitica

Sono molti anni che programmo le mie vacanze tramite Booking.com e non ho mai avuto delusioni: scegliendo tra le numerosissime possibilità che il sito mi offriva mi sono sempre trovato a spendere delle cifre accettabili, e non ho incontrato alcuna difficoltà nel caso dovessi disdire. Senza dimenticare che, per qualsiasi dubbio, il call center è gratuito, attivo 24/7 (24 ore su 24 e 7 giorni su 7) e ci supporta prima, durante e dopo il soggiorno. Insieme alla prenotazione, infine, è possibile anche noleggiare autovetture a prezzi assolutamente competitivi.

Ormai siamo a fine giugno, è ora di preoccuparsi delle prossime ferie… buone vacanze!

PS Segnalo anche il sito “gemello” dedicato ai soli appartamenti, una sorta di spin-off di Booking: www.villas.com, qualora non aveste dubbi sul voler rinunciare alle comodità dell’albergo per una vacanza all’insegna dell’autonomia.

SENEX

© Senex 2016 – Riproduzione riservata


ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER (procedendo si considera accettata l’“Informativa sulla Privacy”).

Nome *

Email *

[recaptcha]

Andiamo a vedere quanto sia facile (e senza alcun esborso immediato!) prenotare la soluzione più adatta alle nostre vacanze con Booking.com.

  1. Marco

    Ho notato che negli ultimi tempi sono diminuite le strutture che permettono di prenotare senza addebito immediato sulla carta… troppe “buche” all’ultimo momento?!?

  2. Simona

    Grazie per le “dritte”, non vedo l’ora di partire!!!

    sorriso

Lascia una risposta

Privacy Policy

Senex aderisce al Programma di affiliazione Amazon e può percepire commissioni tramite link presenti sul sito

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile: cliccando su "Accetto" o scorrendo questa pagina ne permetti l'utilizzo. Approfondisci GDPR.

Se vuoi saperne di più puoi prendere visione della nostra Privacy & Cookies Policy, aggiornata secondo quanto previsto dalla normativa nazionale italiana ed europea (GDPR 2016/679).

Chiudi