SEGUICI SU FACEBOOK!


Ti sei perso i nostri ultimi post?

Ritardo pagamenti sussidio Naspi

Sebbene per molti rappresenti un aiuto indispensabile, la disoccupazione NASpI (clicca qui per approfondirne tutti gli aspetti) non viene sempre pagata con regolarità: sono infatti molteplici le situazioni in cui INPS tarda a pagare il sussidio, e una delle più “curiose” risulta il blocco preventivo dell’ultima mensilità e di cui abbiamo approfonditamente parlato nell’articolo “Ultimo mese NASpI non pagato? Come sbloccare l’ultima mensilità di disoccupazione”.

Questo però, come dicevamo, non è l’unico caso in cui si riscontrano difficoltà: quali sono dunque le principali occasioni in cui si possono incontrare ritardi nel pagamento della NASpI?

Ritardo primo accredito Naspi

Capita spesso che il primo ritardo coincida con il primo pagamento del sussidio: in accordo a quanto già detto negli articoli in cui spieghiamo come verificare la data di pagamento, il primo accredito NASpI solitamente non arriva nel giorno in cui INPS provvede a pagare le mensilità più “anziane”.

A parte questa motivazione fisiologica, qualora il primo pagamento NASpI tardasse è il caso di controllare non si sia verificata una delle seguenti criticità:

Ritardo pagamenti sussidio Naspi

Entro un mese circa INPS deve dare un riscontro alla domanda di sussidio “protocollata”: si può tenere sotto controllo gli aggiornamenti che riguardano l’accoglimento dell’istanza attraverso la consultazione del proprio cassetto previdenziale.

E’ bene ricordare infine che i primi pagamenti possono risultare inferiori al totale dovuto, ma che il saldo verrà riconosciuto con gli accrediti successivi.

Ritardo accrediti successivi prima mensilità Naspi

Solitamente INPS riconosce il sussidio fra la seconda e la terza settimana di ciascun mese, ma è opportuno sottolineare l’utilizzo dell’avverbio “solitamente”: se voleste informazioni più precise sulle date di accredito potete consultare gli articoli dedicati, nei quali viene spiegato come verificare con facilità il giorno esatto del pagamento.

In questo caso i ritardi sono da correlare a situazioni quali malattie o maternità (entrambe, ricordiamolo, vanno ad interrompere l’erogazione della disoccupazione), al mancato inoltro di documenti o ad occasionali difficoltà di cassa.

Ritardo pagamenti sussidio Naspi

Sollecitare INPS per eventuali ritardi nel pagamento della Naspi

Qualora non riusciste a spiegarvi il motivo per cui il pagamento del vostro sussidio tardi vi consigliamo di contattare direttamente INPS attraverso uno dei tanti canali disponibili (Numero Verde, Servizio “InpsRisponde”, PEC etc).

Come diciamo spesso a chi ci scrive allarmato, se un importo è dovuto non potrà che esservi riconosciuto, ma inoltrare un sollecito rappresenta un valido strumento per arrivare ad una soluzione in tempi ragionevoli: il più delle volte si tratterà di “far ripartire” pratiche rimaste “in lavorazione” a causa di documenti che non sono stati prodotti o inoltrati agli uffici di competenza.

SENEX

© Senex 2019 – Riproduzione riservata


ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER (procedendo si considera accettata l’“Informativa sulla Privacy”).

Nome *

Email *

[recaptcha]

Spesso purtroppo si assiste al ritardo pagamenti sussidio Naspi: quali sono le motivazioni, e come si può intervenire per risolvere tali criticità
Naspi bloccata senza motivo come inviare diffida all’INPS
pagamenti disoccupazione inps in ritardo
naspi problemi 2019, naspi bloccata 2019
Indennità Naspi bloccata o sospesa, naspi parcheggiata
Naspi sospesa in attesa d’istruttoria