pubblica amministrazione, scuola, social life

Concorso Scuola 2019: che cosa studiare?

SEGUICI SU FACEBOOK!


Ti sei perso i nostri ultimi post?

Concorso Scuola, Prove e programmi (Aggiornamento 2019)

I docenti precari stanno vivendo – ahimé – stagioni fortemente tribolate: i ripetuti cambi di governo hanno fatto sì che in viale Trastevere si trovassero a transitare persone con intenzioni molto diverse fra loro, e cio ha portato ad un susseguirsi di posizioni che non ha certo chiarito le idee a chi desidera diventare insegnante di ruolo.

Il tanto agognato «Concorso Scuola» – almeno per quanto riguarda il cosiddetto “Ordinario” (per lo “Straordinario” occorre riferirsi al DL pubblicato il 10 ottobre u.s.) – sembra destinato a non prendere forma neppure quest’anno, ma sono centinaia di migliaia le persone che dopo aver accumulato anni di esperienza e magari anche i famigerati 24 CFU vorrebbero stabilizzarsi.

Chi ha tempo non aspetti tempo

Nell’attesa che chi di dovere finalmente si decida, sarebbe comunque opportuno cominciare a prepararsi – così da non dover studiare tutto di corsa all’ultimo momento – concentrandosi sugli argomenti che verosimilmente saranno al “centro del contendere”.

Secondo quanto stabilito dal D.lgs 59/2017 le prove saranno in tutto tre – due scritte e una orale – ma non è escluso si decida di procedere anche ad una prova preselettiva utile a scremare i candidati se questi supereranno di tre volte il numero di posti disponibili.

Concorso Scuola

Argomenti delle prove (scritto e orale)

Stando alle indicazioni oggi note, la prima prova scritta dovrebbe riguardare discipline afferenti alla classe di concorso: a tal proposito può essere molto utile fare riferimento ai programmi dei concorsi che si sono tenuti negli anni 2012 e 2016.

Nella seconda prova scritta si dovrebbero invece approfondire le competenze antropo-psico-pedagogiche e le metodologie e tecnologie didattiche cui si sono dedicati migliaia di aspiranti docenti nel conseguimento dei crediti universitari (secondo quanto indicato nel DM 616/2017).

La prova orale sarà infine momento di verifica riguardo la lingua straniera comunitaria (da conoscere almeno a livello B2) e le competenze didattico-tecnologiche: questo step potrebbe inoltre prevedere una prova pratica per tutte quelle CDC che lo richiedano.

Concorso Scuola

Le avvertenze generali

Permane al momento il dubbio che le cosiddette “Avvertenze generali” (ossia quelle conoscenze che si considerano prerequisito indispensabile per chiunque voglia lavorare come docente di ogni ordine e grado) possano essere parte del programma: il D.Lgs 59/2017 non specifica infatti in maniera netta se queste verranno richieste durante la procedura concorsuale.

Le “Avvertenze generali” coincidono spesso con le competenze antropo-psico-pedagogiche e le metodologie e tecnologie didattiche di cui sopra, ma non si può escludere che diverse domande afferiscano alla tematiche della “Legislazione scolastica”.

Programmi dei concorsi 2012 e 2016

Ecco dunque, per agevolarvi, una raccolta delle tracce proposte per le varie CDC negli ultimi concorsi (risalenti al 2012 e al 2016): per aprire gli allegati vi basterà cliccare sui link di interesse.

SENEX infatti

© Senex 2019 – Riproduzione riservata


ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER (procedendo si considera accettata l’“Informativa sulla Privacy”).

Nome *

Email *

[recaptcha]

In attesa del Concorso Scuola è opportuno cominciare a prepararsi, così da non dover studiare tutto all’ultimo momento: ecco tutti gli argomenti papabili.
cosa studiare per il concorso docenti 2019, cosa studiare per il concorso docenti 2019, infatti
concorso itp cosa studiare, cosa studiare per il concorso scuola 2019 non abilitati, concorso scuola 2019 cosa studiare
cosa studiare per il concorso straordinario docenti 2019, concorso docenti non abilitati cosa studiare, infatti

  1. Emily

    Buongiorno. E riguardo alla prova “Computer Based” si sa qualcosa?

    Grazie in anticipo, Emily

    • senex

      Emily, buongiorno.

      Non si hanno ancora indicazioni precise riguardo la prova detta “Computer Based”, ma non è sbagliato pensare che possa assomigliare a quelle sottoposte ai candidati in alcune delle tornate concorsuali precedenti. Se lo desidera può cercare in Rete, esistono diversi siti che mettono a disposizione simulatori utili ad esercitarsi (in attesa ovviamente di avere informazioni più dettagliate e circoscritte).

      Saluti

  2. Marina

    Grazie Senex! Se non ci fossi bisognerebbe inventarti!!! 😀

Lascia una risposta

Privacy Policy

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile: cliccando su "Accetto" o scorrendo questa pagina ne permetti l'utilizzo. Approfondisci GDPR.

Se vuoi saperne di più puoi prendere visione della nostra Privacy & Cookies Policy, aggiornata secondo quanto previsto dalla normativa nazionale italiana ed europea (GDPR 2016/679).

Chiudi