SEGUICI SU FACEBOOK!


Ti sei perso i nostri ultimi post?

CODING A SCUOLA (Aggiornamento)

Grandi novità per quanto riguarda le “skills” che dovranno possedere – nel prossimo futuro – gli insegnanti: un emendamento del tanto discusso Decreto Scuola prevede infatti che tra le metodologie didattiche acquisite (o da acquisire) con i 24 CFU i docenti aggiungano il coding, disciplina che insegna ad affrontare i problemi affidandosi alla logica.

Il coding, questo sconosciuto

Nonostante sia già materia di studio in diversi paesi europei (fra i quali la Gran Bretagna), in Italia il coding si è timidamente affacciato sulla scena solo nel 2014, quando l’allora governo targato PD varò il progetto “Programma il Futuro” al fine di favorirne la diffusione nella scuola primaria e secondaria.

Ma che cos’è il coding? In sostanza si tratta di un nuovo “linguaggio” che permette di dialogare con il computer facendogli eseguire dei comandi.

coding a scuola

L’utilità è quella di educare appunto al pensiero computazionale, inteso come la capacità di risolvere problemi con logica: attraverso un processo ludico, situazioni complesse vengono scomposte in diverse parti al fine di arrivare alla soluzione generale.

Bambini e ragazzi imparano a programmare giocando, insomma: mediante una serie di esercizi interattivi basati su interfaccia visuale possono infatti stabilire i comportamenti di uno o più personaggi, e a ciascuna azione corrisponde una linea di codice JavaScript (che quindi non deve essere digitato).

Tutti gli apparecchi elettronici dai quali siamo circondati funzionano grazie ad una sequenza ordinata di istruzioni, e l’intento è proprio quello di allenare gli studenti ad utilizzare il pensiero creativo per gestire circostanze articolate (alfabetizzandoli, nel contempo, al modus operandi delle nuove tecnologie).

I principali programmi con cui imparare il coding

In Rete si possono trovare numerose opzioni per scoprire il coding, ma noi vogliamo soffermarci sulle due realtà più note.

Il primo è la la piattaforma code.org, su cui ci si allena ad affrontare le criticità immaginando quali siano le migliori soluzioni per portare i protagonisti delle storie al raggiungimento dello scopo prefissato.

Il secondo è il celebre Scratch, che permette di creare animazioni e racconti interattivi (sempre senza dover conoscere una sola riga di codice).

coding a scuola

SENEX

© Senex 2019 – Riproduzione riservata

eMule

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER (procedendo si considera accettata l’“Informativa sulla Privacy”).

Nome *

Email *

[recaptcha]


Che cos’è e a che serve il coding a scuola? Ad educare al pensiero computazionale, affinando la capacità di risolvere problemi con logica.
coding 24 cfu, coding scuola primaria, coding scuola secondaria
infatti, coding scuola media
coding online, coding cos’è, coding che cos’è