SEGUICI SU FACEBOOK!


Ti sei perso i nostri ultimi post?

AGGIORNAMENTO 2020 corsi di recupero

La MAD o “messa a disposizione” (di cui abbiamo già parlato approfonditamente qui) è uno strumento che molti pensano possa essere utilizzato solo per proporsi qualora in una scuola ci siano cattedre (o incarichi, per quanto concerne gli ATA) scoperte.

In realtà per i docenti delle scuole secondarie di II grado esistono altre due occasioni nelle quali inoltrare una MAD può rappresentare un’ottima possibilità lavorativa: gli esami di stato (maturità) e i corsi di recupero / sportelli.

corsi di recupero

MAD commissari maturità

I commissari esterni all’esame di stato vengono di solito nominati rispettando il seguente ordine di precedenza:

  • docenti di ruolo o a tempo determinato fino alla fine dell’anno scolastico
  • docenti a tempo determinato fino alla fine dell’attività didattica
  • insegnanti di istituti statali a riposo da non oltre 3 anni scolastici (e con abilitazione)
  • insegnanti con almeno un anno di servizio a tempo determinato negli ultimi tre anni scolastici

Chi fosse in possesso di laurea specialistica/magistrale o di laurea vecchio ordinamento ma potesse vantare anche qualche esperienza come insegnante può quindi inoltrare la propria candidatura quale commissario d’esame esterno per sostituire eventuali rinunciatari o assenti.

I mesi più indicati per l’invio sono ovviamente aprile e maggio: per procedere si devono compilare gli appositi modelli pubblicati dagli USR Uffici Scolastici Regionali, che si trovano facendo una veloce ricerca in Google in base alla provincia di interesse (ci si può candidare anche in più d’una).

Purtroppo è dal 2007 che il compenso per gli esami di maturità non viene rivisto, e probabilmente oggi risulta inadeguato in considerazione della mole di lavoro richiesta. I pagamenti poi non sono rapidissimi, e spesso occorre aspettare la fine dell’estate (agosto o settembre) per ricevere i bonifici.

Secondo la nota Prot. n° 7054 del 2 luglio 2007, nel caso fosse nominato personale non in servizio o estraneo all’amministrazione spetteranno “esclusivamente i compensi onnicomprensivi connessi all’espletamento degli esami di stato, con esclusione di specifica stipula contrattuale e relativo trattamento retributivo” (Prot. AOODGPER n° 14187 dell’11 luglio 2007) in accordo alla seguente tabella.

corsi di recupero

Aggiungiamo in ultimo che se il vostro Ufficio Scolastico non ha predisposto alcun modulo potete usufruire di quello che vi abbiamo preparato, scaricabile da questo link.

MAD corsi di recupero

La messa a disposizione per i corsi di recupero (ideati per aiutare gli alunni con debito formativo e regolamentati dalla “Ordinanza Ministeriale n°92 protocollo n°11075 del 2007”) può invece essere inviata in qualsiasi momento dell’anno scolastico, candidandosi sia per quelli attivati dopo lo scrutinio finale che per quelli organizzati durante lo stesso a.s.

La durata minima di tali corsi è di quindici ore, e le prestazioni – secondo quanto stabilito dal CCNL – sono retribuite 50€/ora attingendo dal fondo di istituto: un’ottima cifra per chi desidera arrotondare o anche per chi non sta lavorando affatto.

corsi di recupero

Occorre però sottolineare che eventuali figure esterne al comparto scuola saranno destinatarie di contratti di prestazione d’opera, secondo le modalità previste dall’articolo 40 del Decreto Interministeriale n° 44 del 1 febbraio 2001 (Regolamento concernente le “Istruzioni generali sulla gestione amministrativo-contabile delle istituzioni scolastiche”).

ATTENZIONE!!! I cosiddetti “sportelli” didattici o i percorsi di studio assistito (quali ad esempio il sostegno per gli alunni con difficoltà di apprendimento nelle scuole secondarie di I grado) vengono considerate “attività di insegnamento aggiuntive”, e pertanto retribuiti “solo” 35€/ora.

Sono a disposizione dei modelli da compilare ed inoltrare alle scuola cui si è interessati secondo le indicazioni di cui sopra: ve ne alleghiamo uno che abbiamo personalizzato, così che possiate – all’occorrenza – farne uso (per scaricarlo vi basta cliccare qui).

SENEX

© Senex 2018 – Riproduzione riservata


ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER (procedendo si considera accettata l’“Informativa sulla Privacy”).

Nome *

Email *

[recaptcha]

Come si presenta la domanda per fare il commissario esterno alla maturità 2019? Quando va inoltrata e quali sono i requisiti richiesti? Le retribuzioni a quanto ammontano? Ecco tutte le informazioni per chi fosse interessato a candidarsi come membro esterno all’esame di stato 2019.
domanda commissario esterno esami di stato 2019 scadenza, domanda commissari esami di stato 2019
domanda esami di stato 2019, modello domanda commissario esterno esami di stato 2019, mad esami di stato 2019
mad maturità 2019, mad commissario esterno esami di stato 2019