news, scuola

Vuoi insegnare? Inoltra subito la «messa a disposizione»!

Ti sei perso gli altri post sulla scuola?

SEGUICI SU FACEBOOK!


Messa a disposizione (MAD) – Aggiornamento 2018

Le molte riforme scolastiche cui abbiamo assistito negli ultimi anni hanno ripetutamente cambiato il quadro normativo, e lavorare come insegnante è diventato sempre più complesso: per sperare nel “ruolo” è ormai indispensabile superare una lunghissima trafila fatta di studio (laurea e abilitazione), prove concorsuali e molta, molta fortuna: questo iter complesso porta un numero sempre maggiore di persone ad abbandonare il progetto dell’insegnamento.

Come ci si deve muovere per lavorare nella scuola italiana?

Per ricevere un incarico a scuola occorre essere inseriti in apposite “graduatorie di istituto”: queste sono a propria volta divise in tre fasce, a seconda che si abbia l'abilitazione e si faccia parte delle GAE (Graduatorie ad esaurimento) o meno.

L'ultima finestra per inserirsi nelle GI (II e III Fascia) risale al giugno 2017: quasi 700.000 persone hanno presentato la propria candidatura per il triennio 2017-2020.

C’è però un’opzione che permette di sperimentarsi nel mondo della scuola: la cosiddetta «MAD».

Che cos’è la «messa a disposizione»

A questo punto, senza interrogarci troppo sulle ipotesi che troveranno spazio nella mente del legislatore, vi spieghiamo brevemente che cos’è la messa a disposizione e perchè vale la pena inoltrarla.

Siccome per diverse discipline capita spesso che persino la terza fascia vada esaurita, non è inusuale che il Dirigente Scolastico si trovi in difficoltà a sopperire la mancanza di docenti: a quel punto il DS può dare l’incarico anche a quei laureati che non sono neppure inseriti nelle graduatorie di istituto.

Il paradosso è che la scuola italiana, da molti anni, va avanti grazie all’aiuto di queste categorie, bistrattate economicamente e contrattualmente ma indispensabili affinchè il “carrozzone” non vada in tilt.

messa a disposizione

E’ per tale ragione che – se avete voglia di testare la vostra capacità come insegnanti – vi consigliamo di inoltrare la MAD: è legittimo ipotizzare che un DS attinga a tali domande nel caso in cui si trovi “a corto di insegnanti”.

La MAD è un’istanza informale, in carta semplice, che può essere inviata tramite PEC, fax o raccomandata A/R: la normativa infatti non prevede un limite al numero di scuole o province cui inoltrare la «messa a disposizione». Ricordiamo che – oltre ovviamente ai dati personali, al numero di cellulare e all’email – va indicata anche la classe di concorso per la quale si possiede il titolo per insegnare (diploma di laurea, con università e data di conseguimento del titolo), ed è buona cosa allegare un Curriculum Vitae in formato europeo.

Il modello da compilare e le diverse modalità per inoltrarlo

Sono a disposizione dei modelli da compilare ed inoltrare alle scuola cui siamo interessati secondo le indicazioni di cui sopra: ve ne alleghiamo uno che abbiamo personalizzato, così che possiate – all’occorrenza – farne uso.

           
            
         

        
Se doveste incontrare difficoltà con il download, non esitate a scriverci usando il form apposito.

Per aiutarvi abbiamo preparato anche una veloce guida in formato PDF scaricabile cliccando sul banner appena sotto.

messa a disposizione

A chi infine avesse dubbi su come rintracciare facilmente tutte le scuole della Penisola e gli indirizzi a cui inoltrare il modello, suggeriamo la lettura dell’altro nostro articolo dedicato al tema “messa a disposizione”…

…mentre per ulteriori problematiche non esitate a contattarci tramite il form apposito! Allora, perché non provarci?

Per completezza di informazione vi ricordiamo che alcuni istituti hanno specificato di non voler ricevere MAD tramite modelli precompilati e/o PEC, bensì solo per mezzo di appositi form online caricati in “Google Moduli”: per scoprire se le scuole cui siete interessati hanno fatto tale scelta non dovrete far altro che verificarlo in un qualsiasi motore di ricerca, digitando il nome e la località accompagnati dalla dicitura “mad google moduli”. docs.google.com

messa a disposizione

SENEX

© Senex 2016 – Riproduzione riservata


ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER (procedendo si considera accettata l’“Informativa sulla Privacy”).

Nome *

Email *

www.messa-a-disposizione.it, info@messa-a-disposizione.it, www.voglioinsegnare.it

8 Comments

  1. DANILA GEROLDI

    Danila
    Io purtroppo non ho potuto iscrivermi nelle graduatorie perché ho solo il diploma di scuola media inferiore…
    Mi piacerebbe molto far parte del personale ata,in quanto ho lavorato per ben 15 anni in una scuola materna paritaria ….come posso fare ?…Grazie

    • senex

      Gent.ma Danila, buongiorno.

      Purtroppo dobbiamo confermarle che con la sola licenza media non è possibile richiedere l’inserimento nelle graduatorie ATA, ma l’informalità della “Messa a disposizione” le consente di inoltrare comunque la domanda: sarà il Dirigente Scolastico a valutare se la sua esperienza possa essere o meno valorizzata. Si ricordi però che le graduatorie per collaboratori scolastici e tecnici sono così sature che difficilmente potrà esserci spazio per chi si candida tramite MAD.

      Ad ogni modo le auguriamo tanta fortuna per il suo futuro professionale: ci tenga aggiornati, se ha piacere. Cordialmente

  2. Silvia

    Buongiorno.

    Io sono iscritta in III fascia in provincia di Latina, ma ho sentito che al nord è più facile essere chiamati: per questo motivo vi chiedo se io posso inviare MAD in altre province oltre alla mia “di appartenenza”.

    Grazie, Silvia

    • senex

      Ciao Silvia.

      Come specificato nella guida che puoi scaricare in questo stesso articolo, le MAD possono essere inviate anche da chi già risulta inserito nelle Graduatorie d’Istituto “ufficiali”: manifestando la volontà su scuole presenti in altre province non si fa altro che aumentare le possibilità di ricevere un incarico e, conseguentemente, di ottenere ulteriore punteggio.

      L’attenzione va però prestata per i posti di sostegno, riguardo ai quali esistono dei vincoli specificati nella nota MIUR n.24306 del 1 settembre 2016 (puoi cliccare qui per leggere il documento).

      Buona serata.

  3. alessia

    salve sapete se si è ancora in tempo per questa procedura?

    • senex

      Ciao Alessia.

      Non c’è una scadenza per inviare la MAD, esistono solo dei momenti più propizi per farlo: quello compreso tra la fine di agosto e l’inizio di settembre è uno dei migliori.

      Provvedi tranquillamente non appena possibile. A presto, saluti.

  4. Serena

    Mi era sembrato di leggere che non si può più presentare la MAD se si è già inseriti in graduatoria: è vero?

    • senex

      Buongiorno Serena. Le opionioni in merito sono contrastanti ma sembra – in ultima analisi – che sia consentito: l’unico vincolo riguarda le cattedre di sostegno, sulle quali è opportuno leggere quanto specificato dal MIUR nella nota n° 24306 del 1 settembre 2016.

      Saluti.

Leave a Reply

Privacy Policy

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile: cliccando su "Accetto" o scorrendo questa pagina ne permetti l'utilizzo. Approfondisci GDPR.

Se vuoi saperne di più puoi prendere visione della nostra Privacy & Cookies Policy, aggiornata secondo quanto previsto dalla normativa nazionale italiana ed europea (GDPR 2016/679).

Chiudi