news, scuola

Vuoi insegnare? Inoltra subito la «messa a disposizione»!

Ti sei perso gli altri post sulla scuola?

SEGUICI SU FACEBOOK!


Messa a disposizione (MAD) – Aggiornamento 2018

Le innumerevoli riforme scolastiche cui abbiamo assistito negli ultimi quindici anni hanno ripetutamente stravolto il quadro normativo, e lavorare come insegnante è diventato sempre più complesso: per sperare nel “ruolo” è ormai indispensabile superare una lunghissima trafila fatta di studio (laurea e abilitazione), prove concorsuali e molta, molta fortuna: questo iter complesso porta un numero sempre maggiore di persone ad abbandonare il progetto dell’insegnamento.

Come ci si deve muovere per lavorare nella scuola italiana?

Per ricevere un incarico a scuola occorre essere inseriti in apposite “graduatorie di istituto”: queste sono a propria volta divise in tre fasce, a seconda che si abbia l'abilitazione e si faccia parte delle GAE (Graduatorie ad esaurimento) o meno.

L'ultima finestra per inserirsi nelle GI (II e III Fascia) risale al giugno 2017: quasi 700.000 persone hanno presentato la propria candidatura per il triennio 2017-2020.

C’è però un’opzione che permette di sperimentarsi nel mondo della scuola: la cosiddetta «MAD».

Che cos’è la «messa a disposizione»

A questo punto, senza interrogarci troppo sulle ipotesi che troveranno spazio nella mente del legislatore, vi spieghiamo brevemente che cos’è la messa a disposizione e perchè vale la pena inoltrarla.

Siccome per diverse discipline capita spesso che persino la terza fascia vada esaurita, non è inusuale che il Dirigente Scolastico si trovi in difficoltà a sopperire la mancanza di docenti: a quel punto il DS può dare l’incarico anche a quei laureati che non sono neppure inseriti nelle graduatorie di istituto.

Il paradosso è che la scuola italiana, da molti anni, va avanti grazie all’aiuto di queste categorie, bistrattate economicamente e contrattualmente ma indispensabili affinchè il “carrozzone” non vada in tilt.

messa a disposizione

E’ per tale ragione che – se avete voglia di testare la vostra capacità come insegnanti – vi consigliamo di inoltrare la MAD: è legittimo ipotizzare che un DS attinga a tali domande nel caso in cui si trovi “a corto di insegnanti”.

La MAD è un’istanza informale, in carta semplice, che può essere inviata tramite PEC, fax o raccomandata A/R: la normativa infatti non prevede un limite al numero di scuole o province cui inoltrare la «messa a disposizione». Ricordiamo che – oltre ovviamente ai dati personali, al numero di cellulare e all’email – va indicata anche la classe di concorso per la quale si possiede il titolo per insegnare (diploma di laurea, con università e data di conseguimento del titolo), ed è buona cosa allegare un Curriculum Vitae in formato europeo.

Il modello da compilare e le diverse modalità per inoltrarlo

Sono a disposizione dei modelli da compilare ed inoltrare alle scuola cui siamo interessati secondo le indicazioni di cui sopra: ve ne alleghiamo uno che abbiamo personalizzato, così che possiate – all’occorrenza – farne uso.

           
            
         

        

Per aiutarvi abbiamo preparato anche una veloce guida in formato PDF scaricabile cliccando sul banner appena sotto.

messa a disposizione

A chi infine avesse dubbi su come rintracciare facilmente tutte le scuole della Penisola e gli indirizzi a cui inoltrare il modello, suggeriamo la lettura dell’altro nostro articolo dedicato al tema “messa a disposizione”…

…mentre per ulteriori problematiche non esitate a contattarci tramite il form apposito! Allora, perché non provarci?

SENEX

© Senex 2016 – Riproduzione riservata


ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER (procedendo si considera accettata l’“Informativa sulla Privacy”).

Nome *

Email *

www.messa-a-disposizione.it, info@messa-a-disposizione.it, www.voglioinsegnare.it

4 Comments

  1. alessia

    salve sapete se si è ancora in tempo per questa procedura?

    • senex

      Ciao Alessia.

      Non c’è una scadenza per inviare la MAD, esistono solo dei momenti più propizi per farlo: quello compreso tra la fine di agosto e l’inizio di settembre è uno dei migliori.

      Provvedi tranquillamente non appena possibile. A presto, saluti.

  2. Serena

    Mi era sembrato di leggere che non si può più presentare la MAD se si è già inseriti in graduatoria: è vero?

    • senex

      Buongiorno Serena. Le opionioni in merito sono contrastanti ma sembra – in ultima analisi – che sia consentito: l’unico vincolo riguarda le cattedre di sostegno, sulle quali è opportuno leggere quanto specificato dal MIUR nella nota n° 24306 del 1 settembre 2016.

      Saluti.

Leave a Reply

Privacy Policy

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile: cliccando su "Accetto" o scorrendo questa pagina ne permetti l'utilizzo. Approfondisci GDPR.

Se vuoi saperne di più puoi prendere visione della nostra Privacy & Cookies Policy, aggiornata secondo quanto previsto dalla normativa nazionale italiana ed europea (GDPR 2016/679).

Chiudi