SEGUICI SU FACEBOOK!


Ti sei perso i nostri ultimi post?

AGGIORNAMENTO 2019 truecaller

Con una frequenza sempre maggiore, molti di noi vengono ogni giorno subissati di chiamate da numeri non presenti in rubrica: il più delle volte si tratta di call center i cui servizi interessano poco o nulla. Al di là di capire come possano aver avuto il nostro recapito (ma qui dovremmo approfondire il delicato tema della privacy, analizzando tutte quelle situazioni in cui, a cuore leggero, concediamo i nostri dati personali) la cosa comincia a rappresentare una notevole fonte di disagio.

In Rete si moltiplicano i siti attraverso i quali scoprire l’identità del chiamante: semplicemente digitando un recapito telefonico in Google ci troviamo proiettati in pagine fitte di invettive contro società (che solitamente offrono contratti legati alla telefonia o alle utenze di luce e gas) assolutamente irrispettose dell’individuo.

Identifica chi ti chiama col numero anonimo con WoozThat!

truecaller

La necessità di un riscontro immediato

La possibilità di verificare in Rete chi ci sta importunando è buona cosa, ma manca di quell’immediatezza che fa la differenza tra il rispondere e il non rispondere: controllare ex post un numero ci permette di aggiungerlo agli indesiderati per mezzo di una qualunque applicazione per dispositivi mobile (come già spiegato in un nostro articolo precedente), ma al momento della chiamata è fondamentale capire se si tratta di uno scocciatore o di qualcuno che ci cerca per un motivo valido (quale, per esempio, un’azienda interessata a farci una proposta di lavoro, o il tecnico che abbiamo contattato per un qualunque guasto in casa).

Per sopperire a tale necessità vi consiglio dunque di installare un software eccellente che sta prendendo sempre più piede: TrueCaller. La app in questione fa una cosa molto semplice: nel momento stesso in cui riceviamo una telefonata interroga il proprio database (che a quanto pare annovera attualmente oltre 2 miliardi di numeri telefonici!) e ci fornisce in un brevissimo lasso di tempo l’identità del chiamante; pregio ulteriore sta nel fatto che insieme al nome restituisce il feedback che altri utenti del servizio hanno dato su quel numero, garantendoci una buona probabilità di avere ragione nello scegliere se aprire o meno la comunicazione.

Se state valutando di cambiare lo smartphone, direttamente dallo store di Amazon vi segnaliamo tre ottimi modelli venduti con sconti che arrivano al 70% del prezzo di listino.

Sono, nell’ordine: Huawei Mate 10 Lite, Samsung Galaxy A6 32GB e Asus ZenFone 2 16GB.

“Huawei Mate 10 Lite” al momento viene proposto scontato del 70% (da 699€ a poco più di 200€).

Come installare TrueCaller

Per installare TrueCaller occorrerà, come al solito, andare su GooglePlay o direttamente dal sito: dopo il download si dovranno accettare le condizioni di utilizzo e poi inserire il proprio numero di cellulare. Una telefonata di verifica accerterà che il numero sia valido e – soprattutto – sia proprio quello riferito al dispositivo su cui stiamo installando l’applicazione.

A questo punto ci verrà chiesto di inserire i nostri dati personali (nome, cognome e email): sappiate che l’email non è indispensabile e che, volendo, potrete anche usare solo le iniziali o dei nick; certo, questo si scontra con la logica del servizio, ma l’anonimato può essere facilmente aggirato grazie ai feedback di cui sopra (se siete degli “scocciatori” finirete presto nella blacklist).

truecaller

Un’alternativa alla gestione chiamate del nostro cellulare

TrueCaller si propone come alternativa ai software preinstallati nel nostro dispositivo mobile utili per la gestione della rubrica e delle chiamate: tra le varie funzioni, è in grado di dirci se la persona che vogliamo chiamare è impegnata in altra conversazione o se ha il cellulare in modalità silenziosa (ovviamente serve che anche l’altro utente abbia installato il programma). Ulteriore possibilità è quella di bloccare preventivamente, in automatico, tutte le chiamate provenienti da quei numeri identificati come molesti.

truecaller

TrueCaller: progresso tecnologico o mondo sempre meno libero?

Alla base delle eccellenti opzioni che il software ci garantisce gratuitamente c’è però un problema che non vogliamo tralasciare: si sa, nessun dà niente per niente, e neppure i programmatori che hanno creato questa chicca vogliono venire meno al concetto.

TrueCaller funziona perchè, aderendo al servizio, in qualche modo comunichiamo i nostri dati abbinandoli ad un numero telefonico, e se non lo facciamo noi lo farà qualche altro iscritto: TrueCaller infatti chiede – al momento dell’installazione – l’accesso alla rubrica, e attraverso le rubriche degli iscritti arricchisce il proprio database; insomma, probabilmente molti di voi saranno già inclusi negli archivi perchè presenti nella lista di qualche amico che utilizza il servizio.

Non siamo certi che questa sia una prassi legale (quantomeno all’interno dell’Unione Europea) a meno che non si sia ottenuto il permesso da ciascuno dei contatti in rubrica: l’ignoranza (qui nel senso più stretto del termine) mantiene prospero il servizio.

truecaller

In un contesto in cui sembra sempre più difficile sottrarsi a questa logica da “Grande Fratello”, forse è opportuno mettersi il cuore in pace, godendo delle comodità che ci vengono fornite dalla tecnologia in cambio di una piccola fetta della nostra libertà.

PS Non è nostra intenzione allarmare nessuno: in ogni caso, se scopriste (vostro malgrado) di essere finiti nelle maglie di TrueCaller potrete chiedere di essere rimossi dall’archivio cliccando questo link.

SENEX

© Senex 2016 – Riproduzione riservata


ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER (procedendo si considera accettata l’“Informativa sulla Privacy”).

Nome *

Email *

[recaptcha]

Quando riceviamo una telefonata TrueCaller interroga il proprio database e ci fornisce in un brevissimo lasso di tempo l’identità del chiamante.
bloccare telemarketing, TrueCaller cos’è e come identifica le chiamate indesiderate, l’app che dice chi sta chiamando, Phone Number Search, Caller ID spam blocking & call record