social life, software

Selezionare una nazione specifica in Tor Browser

SEGUICI SU FACEBOOK!


Ti sei perso i nostri ultimi post?

nazione specifica in Tor Browser

Abbiamo già approfondito che cosa sia TOR, il browser che protegge la privacy degli utenti criptando i dati e facendo percorrere loro – casualmente – una rete di router distribuita da una parte all’altra del globo. L’IP Address viene mascherato, facendo sì che la nostra connessione sembri provenire da questo o da quel paese, ma la domanda che molti ci hanno posto è: “Posso decidere da quale indirizzo geografico affacciarmi sul Web?”

nazione specifica in Tor

Un tempo c’era Vidalia, un programma pensato apposta per questo scopo, ma sembra che il progetto sia stato abbandonato da tempo. Dobbiamo dunque disperare? Assolutamento no!

Simulare la connessione da un determinato paese

In caso di necessità è possibile scegliere da quali nazioni “affacciarsi” durante la navigazione anonima, impostando sia i nodi di entrata che i nodi di uscita (o anche escluderne altri): esistono infatti moltissimi contenuti raggiungibili solo se si accede da determinati paesi (una volta ad esempio un nostro lettore ci chiedeva se fosse possibile accedere dall’Italia ad uno streaming video di Dplay Spagna).

ATTENZIONE!

Tor consiglia di non utilizzare determinate opzioni a meno che non risulti veramente indispensabile.

Per garantire la massima sicurezza è sempre meglio lasciare che sia il software stesso a gestire la rete: modificando i nodi di uscita o di entrata si rischia infatti di perdere l’anonimato.

Per scegliere una nazione specifica occorre modificare un file chiamato torrc-defaults: esso è raggiungibile dalla cartella Tor Browser attraverso il percorso Browser > TorBrowser > Data > Tor.

Una volta individuato il file si deve aprire Notepad e trascinare l’icona di torrc-defaults all’interno dello stesso: noterete subito un’avvertenza assolutamente contraria a ciò che stiamo per dirvi di fare…

nazione specifica in Tor

Per scegliere il nodo di uscita dobbiamo invece modificare il file, usando l’opzione ExitNodes { } proprio all’inizio del testo…

nazione specifica in Tor

inserendo il codice nazionale a 2 lettere ISO del paese che vogliamo utilizzare come nodo di uscita dentro alle parentesi graffe. Nel caso appena documentato l’indirizzo IP risulterà provenire proprio dalla Spagna, ma la lista è sterminata e la postiamo qui.

Clicca qui per scaricare l’elenco “ISO-3166-1 Alpha-2” contenente i codici dei vari paesi

Per concludere è sufficiente chiudere il file torrc-defaults e salvarlo: a questo punto non resta altro da fare che riavviare Tor Browser.

…et voilà, in un attimo si è altrove!

Per verificare che lo stratagemma abbia funzionato basta recarsi sul sito iplocation.net.

nazione specifica in Tor

Ora si navigherà come se ci si trovasse proprio nel paese prescelto…

È possibile anche specificare un elenco di nazioni da utilizzare come nodo di uscita: per farlo dobbiamo digitare ciascuno codice nazione separato da una virgola

ExitNodes {us},{uk},{es}

…e scegliere il nodo di entrata, utilizzando stavolta l’opzione EntryNodes { } sempre con le modalità illustrate poc’anzi.

Volendo si può, infine, anche escludere specifiche nazioni dal nostro circuito Tor: a tale scopo sarà sufficiente le opzione ExcludeNodes { } o ExcludeExitNodes { }, scrivendo ad esempio:

nazione specifica in Tor

Una ne pensa, cento ne fa!

Ora non resta che capire quali utilizzi si possono fare dello “stratagemma” appena descritto: beh, per esempio si potrebbe vedere se mascherando la propria identità e connettendosi – tanto per dirne una – dalla Svizzera è ancora possibile fruire del mese gratuito su Netflix… 😉

Per massimizzare il download dei file occorre appoggiarsi a strumenti idonei: a tal proposito vi segnaliamo tre modem dal fascia media ma molto performanti che al momento vengono venduti su Amazon con sconti superiori anche al 60% del prezzo di listino.

Sono, nell’ordine: D-Link DSL-3782, TP-Link TD-W9970 e Netgear Modem Router WiFi AC2600.

SENEX

© Senex 2019 – Riproduzione riservata


ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER (procedendo si considera accettata l’“Informativa sulla Privacy”).

Nome *

Email *

[recaptcha]

In caso di necessità è possibile selezionare una nazione specifica in Tor Browser, impostando sia i nodi di entrata che i nodi di uscita: esistono infatti moltissimi contenuti raggiungibili solo se si accede da determinati paesi.
Come navigare con Tor usando un DETERMINATO IP, evitare che l’exit node cambi ogni volta, come vedere i video con restrizioni legate al Paese
scegliere una nazione in Tor, selezionare nodi di entrata e di uscita, escludere un paese specifico dal circuito.
aggirare blocco geografico, come eludere il blocco dei siti, aggirare i blocchi geografici, come aggirare le restrizioni geografiche per l’accesso ai contenuti

  1. Michela Pepe

    Cercavo una notizia e non riuscivo a leggerla per questioni legate al GDPR, mi diceva qualcosa tipo “Errore 451”, poi ho provato a usare TOR e a impostare il paese che mi serviva (in questo caso gli USA) e ho risolto in un attimo.

    Grazie.

    • senex

      Ciao Michela.

      Sì, anche a noi è successo: da quando è entrato in vigore il GDPR molti siti americani risultano irraggiungibili dall’Europa perché non adeguatamente “attrezzati” per quanto concerne i cookies. La schermata è tipo questa, giusto?

      tor us problem

      Ci fa piacere averti aiutato a risolvere l’impasse, a presto!

Lascia una risposta

Privacy Policy

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile: cliccando su "Accetto" o scorrendo questa pagina ne permetti l'utilizzo. Approfondisci GDPR.

Se vuoi saperne di più puoi prendere visione della nostra Privacy & Cookies Policy, aggiornata secondo quanto previsto dalla normativa nazionale italiana ed europea (GDPR 2016/679).

Chiudi